rimarchevole…

un blog di provincia…

– Vite meravigliose e modi di lasciarle.

Sulla “buona morte” nel pensiero libertario. In omaggio a Paolo Finzi.

E’ uscito oggi, ospite sul numero 75 del quindicinale online “Non mollare” edito da Critica liberale, un articolo di invito alla riflessione sul suicidio nella cultura libertaria, soprattutto sul concetto di buona morte .
Dedicato a Paolo Finzi, amato direttore della testata “A rivista anarchica”, che si è tolto la vita lo scorso 20 luglio.
Un breve saggio che riprende nodi centrali nella cultura occidentale, per interrogarsi sul grave momento attuale (decine e decine di suicidi causati indirettamente dalla pandemia) e su una scelta che Camus definì come confronto con l’Assurdo.
Scrive l’autrice: “…Se una società laica, e peraltro fortemente individualista, ripensa il tema della dignità del fine vita, lo fa riprendendo quindi uno scenario antico.
Si pensi al gesto socratico di suicidarsi per senso di responsabilità verso se stessi e ciò in cui si crede, circondati dalle persone amate, da coloro cui si può ricordare di pagare un debito in sospeso col dio Asclepio, “dopo aver cenato e dopo aver bevuto molto bene”. Si pensi al Leopardi, primo moderno esistenzialista – del Frammento sul suicidio -che riflette sul dissidio tra essere umano e natura. O al suicidio con una placida e collettivamente autogestita overdose del protagonista di Le invasioni barbariche (2003), a quello della nonna diabetica de “Mine vaganti”(2010), penso alla ricerca del buon vivere e del buon morire.
Il suicidio ha dunque una dimensione ed una ragione private, impossibili da raggiungere, e una dimensione politica, molto legata alla percezione collettiva del corpo ed all’astrattezza del pensiero.
Torna attuale la riflessione di Leopardi, che ripropone il tema dell’immaginazione al potere contro una società depressiva, anche prima del pensiero libertario francese. (…)”



Il link della rivista: Non Mollare, Vite meravigliose e modi di lasciarle, di Francesca Palazzi Arduini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: