rimarchevole…

un blog di provincia…

– L’era dell’Aquaio, personaggi – 1


Era l’avvento di tempi così innovativi da ribaltare ogni convenzione, fu allora che nell’Aquaio apparirono i precursori del Nulla.
Dopo Umberto, detto Voltemort, venne Matteo, nominato OcchioMorto, che fu visto aggirarsi a torso nudo per molti mesi sulle spiagge italiane spazzate dalla tempesta,e le cui acque erano calde come piscio, per vigilare sui confini e le conchiglie.
Sopra di lui, nel Nord ad essi salvifico sul quale aleggiava una nube di gas tossici, parlava al volgo il Gelido, mago della Famiglia, detto così perché amava mostrare disprezzo verso il bene altrui e lo infiorettava con dimostrazioni logiche e radler ghiacciati.
In Caput Munid, intanto, giungeva in limousine uno dei profeti minori, il Conte, un damerino dal naso complicato, sempre elegante e distante, le cui notti si diceva fossero agitate da mille dubbi, cento cavilli e mille calici.
Costoro nei segni del corpo non rappresentavano a sufficienza lo spirito di estasi ed abnegazione necessario a predicare il Decadimento, la seconda Era dopo l’Asfaltatura e molto, molto, prima del Rinascimento…
venne mandato quindi, dai più infimi recessi, dalle grotte fiammeggianti delle cloache inferne, The Jocker, omo ( ma c’era dubbio che fosse gnomo) dal ghigno spiritato, sul cui volto la barba tappezzava dagli occhi cerchiati di nero alla gola, ornata da un papillon.
Era lui l’avvocato del diavolo, il giullare che prometteva alle donne il ritorno ai Suoi focolari ed ai bambini scartavetrava le guance col suo esaltato affetto di Genitore 1.
Spesso egli correva le strade d’Italia coi suoi Power Point (nei quali Platone era additato, giustamente, a filosofo degenere) assieme al Carnoso, un femmineo figuro che rimbalzava sui palchi, pieno di amore per l’ordine stabilito dal Buon Dio di un tempo, notoriamente avverso all’opera dantesca nella quale si infligge allegorica punizione agli ingordi.
Ma non bastava, occorreva qualcuno che, con la stessa veemenza, predicasse negli stadi, nelle bettole e nelle case sopravanzate da pontoni fatiscenti, la novella putiniana e il credo di una qualche ortodossia dell’Ei Fu. Si incarnò quindi un secco Golem, il Dissennatore, proposto ai vertici Rai, riconoscibile per il sorriso imbalsamato e gli occhi a sua volta cerchiati di nero, calamari a giro per notti insonni passate ad ordire, a riscrivere in attesa di un ministero post-orwelliano.
C’è chi dice che l’inquietante ornamento degli occhi di costoro fosse dovuto ad eccesso nel consumare zuccheri. Ed in effetti la pillola da ingoiare era grande, e traversa, poiché per rendersi Sovrani essi possedevano solamente sotterfugi magici da due soldi (la nuova moneta dopo l’euro)..
Costoro, tutti iscritti alla SerpeVerde, unica Casa che crede nella purezza del sangue, ambivano a grandi successi, ed avevan usato la magia del Comico per ingraziarsi la folla basando le loro predicazioni su sapienti miscele di Vero e di Falso.
In attesa stava il volgo, col capo chino su WhatsApp, afflitto dai bubboni pestilenziali e scrofoloso a causa dei no-Vax, o col volto rivolto a livide scie chimiche di Nixoniana memoria.
Che triste vedere che ormai il volgo, frustato, derubato, a loro si inchinasse e chiedesse difesa, come se Albus Silente, il Presidente, con le sue scarpe con fibbia, non fosse ormai che baluardo da queste magie dei soli Sessantottini, i quali ormai pregavano Iddio e temevano pei loro vitalizi, notoriamente ascritti al Grifon d’Oro.

FPA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il agosto 20, 2018 da in acidofile, guarda qua (ed anche qui e quo), satira con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: