rimarchevole…

un blog di provincia…

Ch’el fiùlin d’un mandùl

La nev fa i stési schers del Carneval,
anca se vien dòp de sta quares’ma.
Fa cum i fòc d’artific d’estat
tut fiocc, e stell, e pan de suchèr ch’en fnisc più
e pù…
bòni, sìti a testa in su
che tut se ferma, “en fniti i fòc?”, “en fniti?”.
O arcmincén sa le girandul ma la giù
o el mandùl che puret en el pòl più
e l’ha pruvata anca st’ann sté presciulon
ce guardarà tra’n para d’giorne tutt’ arblìt:
“chi en risica en rosica, avet capit?”.

Pubblichiamo un Omaggio in dialetto ibrido campagnolo-fanese (e libertario) al ‘cambiamento climatico’, di autrice ignota.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 1, 2018 da in ambaradan o sarabanda?, fano old movie, poesia con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: