rimarchevole…

un blog di provincia…

– Finalmente indottrinate sul “gender”!

dracula_gay
Finalmente siamo riuscite a carpire gli appunti diligenti di una partecipante ad una conferenza di indottrinamento sul “Gender”, questa pericolosa ideologia che ci vuole convincere a vestirci ad ogni ora come se fossimo di un sesso diverso, e che mina alle fondamenta la nostra società congiuntamente alle scie chimiche, ai tassi d’interesse ed ai cheese burger.
In una piccola ridente cittadina costiera la sventurata ha seguito con attenzione il power-macho-point del conferenziere,  presentato come “maschio, marito, padre, avvocato” (si vede che la laurea l’ha presa tardi o che si è sposato a diciott’anni come tutti i veri uomini). Siamo quindi venuti a conoscenza di terribili segreti, come l’esistenza di una coesa lobby gay (incredibile che sia una, pensavamo che le ‘checche’ fossero molto litigiose) che domina il mondo coi soldi di vecchi banchieri alla Soros, e del fatto che visto che ci sono le unioni civili per le persone omosessuali adesso gli eterosessuali non riescono più a sposarsi tranquillamente, e quindi è in atto una “guerra al matrimonio”.
Trascriviamo qui i primi appunti facendo presente che ogni riferimento a fatti e persone reali è  puramente casuale. Sul fatto affermato che il “Gender” , che a questo punto crediamo sia una vera teoria inventata dal conferenziere, consista nel vestirsi “un’ora da donna, un’ora da uomo e poi da Dracula”, abbiamo anche reperito una prova fotografica, che per spaventarvi pubblichiami qui sopra.

-“Sai quando capisci di essere maschio? quando vedi una femmina” (io quando ho visto per bene una femmina ho capito di essere lesbica, guarda un po’)

“tra le differenze tra M e F c’è la voce più bassa dell’uomo e lo schiaffo diverso da quello della donna: ve lo ricordate lo schiaffo del babbo che era diverso, eh?”
Gli farei provare il mio schiaffo, sono sicura che se lo ricorderebbe

“La donna è bella perché dona la vita, ma il papà è importante perché ti da protezione nella vita” (tipo il mio che come protezione ha pensato bene di fare finta che non esistessi più da un giorno all’altro)

-“ma questa storia delle due mamme.. sapete come funziona ‘sta roba? a me veramente i figli piace farli con il caro vecchio sistema naturale… comunque adesso si va su internet e si comprano i bambini con una formula all inclusive e gli lgbt dicono che ci fissiamo su questo atto dalla durata di 5 minuti..,ma poi 5 minuti ci durerai tu” (a parte che sono tutte cose non vere, ma magari potremmo fare anche una bella gara di durata!) POTTOLONA versus PIPPO(N)

“metterei nella clausole dei patti civili che la donna non può avere più di due mal di testa al mese sennò multa di 500 euro e l’uomo non può pisciare sulla tavoletta pena multa di 100 euro” (chiaramente le mancanze della donna vengono multate molto di più)

-Seguono diapositive sul cervello per differenziare quello maschile (lineare) da quello femminile (circolare) “la donna quindi incapace di cambiare batteria al telecomando, mettere la benzina, guidare, ciabatte… ecc.” (donne in sala assurdamente ridono come se si trattasse di una puntata di Zelig)…

-“La femmina fin da quando erano i tempi in cui si cacciava SERVE per vedere bene da vicino (alludeva alla caccia), l’uomo invece per vedere bene da lontano, ecco perché la famiglia tra uomo e donna è complementare” (ah, non lo sapevo)

“La donna accoglie il marito nel letto, a volte l’uomo puzza… le femminucce invece non puzzano mai” (ti farei sentire come puzzo io in alcune occasioni,… si vede che di donna ha avuto solo la moglie)

“Non giudico chi ha buttato il figlio che piange ininterrottamente dalla finestra, potrei essere anch’io quell’uomo ma non lo sono perché scelgo di amare, perché l’amore non è un sentimento, è una libera scelta, non  è quello che leggi nei baci perugina” (?!)

-“L’amore è cambiare il pannolone al nonno, e il pannolone lo cambi solo se hai vissuto la famiglia, l’amore vero lo vedi solo se hai figli disabili o se fai mille figli” (quindi i suoi figli che sono “normali” e la moglie che non è disabile non li ama?)

-“I ciccioni sono più discriminati dei gay” (chiamandoli ciccioni li ha appena discriminati)

“Nelle scuole stanno girando programmi per decostruire l’identità sessuale. (Non vero). Vogliamo poter dire di no a tali programmi, al truccare i nostri figli maschi col rossetto”. 

Anche noi vogliamo dire no a questo C…E

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: