rimarchevole…

un blog di provincia…

Le promesse di Ceriscioli…

santa_croce_logli

Con questa immagine ispirata alla tela del grande pittore urbinate Mario Logli, dal profetico titolo “Ultimo volo prima dell’addio”, salutiamo il welfare ospedaliero fanese, smantellato in nome di una più oculata ed efficiente gestione dei ricoveri…strategia che per ora ha dato due risultati:
-il ricorso dei pazienti più abbienti alle cure private e, con qualche rara eccezione, oltre regione
-lo scatenarsi di una bagarre senza pari per l’individuazione del nuovo sito per l’ospedale “Unico” (come il modello di dichiarazione redditi), alla quale il suggerimento del pittore sembra pari alle promesse del presidente della Regione.
Le promesse di Ceriscioli continuano a consistere nell’investimento in servizi per alcune specialità mediche presso il Santa Croce, eppure ci pare che anche queste siano in mobilità verso futuri nuovi lidi. Non per niente, Ceriscioli ammicca nella recente dichiarazione alla stampa: “Tecnologia, professionalità, umanità: un percorso clinico che il Santa Croce di Fano ha avviato, in attesa di confluire tutta l’attività nella nuova struttura Ospedaliera di Marche Nord” (6 agosto).
Non c’è alcuna certezza quindi né delle basi su cui sarà ipoteticamente strutturato il nuovo ospedale, forzata meta di pellegrinaggio da tutta la vallata per gli interventi con ricovero, che dei servizi che resteranno veramente nella città.
Intanto linkiamo un post di Femminismi che riporta fedelmente il comunicato stampa emesso in occasione della tragica morte di una ragazza ventiquattrenne per un parto presso il Santa Croce.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il agosto 12, 2016 da in acidofile, ospedale unico fano pesaro con tag , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: