rimarchevole…

un blog di provincia…

Global Radler di fine estate

jesse_lenz_1

La bibita inventata da un oste tedesco per non finire la birra durante una corsa di ciclisti è certo un ingrediente essenziale del panorama simbolico di questa speriamo ormai passata estate globalizzata 2015.
Un caldo soffocante contornato da annunci meteo apocalittici ci ha infatti condotto lungo la tragicommedia greca che ha mostrato chiaramente che chiunque può indebitarsi sino al collo se è disposto a dare tutto ciò che ha, e che non è mai conveniente morire senza debiti, si passa solo per fessi nell’impero del consumo. Infine, alla fine di agosto, l’impero cinese decide che vale troppo e, pur di continuare a fare affari nel regime schiavista della produzione global, deprezza la sua moneta mandando a monte i sogni piccolo borghesi dei suoi sudditi. Altra dimostrazione del fatto che non conviene mai credere di avere degli yuan.
Il modello cinese ci insegna tanto anche sul cambo della libertà di espressione, 15mila persone indagate per la loro attività su internet: nel marasma di informazione spazzatura al quale anche questo blog appartiene, il fatto che Russia e Cina, oltre che una marea di paesi a regime islamico, impediscono ai loro sudditi di comunicare liberamente passa poco osservato, tranne quando c’è una guerra per qualche risorsa in corso.
E mentre Papa Francesco si siede in platea alle messe, e i parlamentari europei camminano sui nomi dei morti affogati, qualcuno può dirci cosa sta facendo la Comunità internazionale per il rispetto dei diritti umani in Libia e Siria? E se Jessica Fletcher (che tutti noi amimao ma solo in fiction) non diverrà la prossima presidente degli Stati Uniti, cosa succederà alla politica estera di intervento “molle” di Obama? L’11 settembre non finirà mai?
Negli anni ’60 avevamo la pubblicità del detersivo Ava, accusata di razzismo per la frase rivolta a Calimero “Tu non sei nero, sei solo sporco”, Calimero, pulcino nero col guscio ancora in testa non era mai veramente nato nel mondo di Ava, solo un bagno nel suddetto detersivo gli consentiva di essere accettato. In questi anni di migrazioni disperate attraverso il Mediterraneo, questo battesimo delle acque, per chi è sopravvissuto, non ha permesso accettazione, ma solo la creazione di nuovi problemi di integrazione e rispetto della dignità. Il nostro mondo globalizzato non ha né l’etica nè il tempo per provvedere altrimenti.
La domanda come sempre è: la nostra buona volontà può battersi contro meccanismi così schiaccianti, col nostro cucchiaio quanto dureremo ancora a buttare fuori acqua? Cibo, vestiti, ospitalità…culture a confronto, quanto può reggere il perno che fa girare il mondo, quello della solidarietà umana, di fronte a questi scenari? E’ ovvio che no, non regge già, se non c’è un cambiamento politico tale da mutare teatri (di pace, di risorse). Un Paese come l’Italia, governato da quello che ora alcuni chiamano LoRenzi il MagniFighetto, che è un Paese senza opposizione, c’è già una certa abitudine all’andazzo: l’opposizione non c’è, perché non possiamo chiamare tale quella di leghisti o dei fascisti, appunto, occupati solo a recitare il rosario delle loro ossessioni. L’unica parola contro è quella del Movimento a 5 stelle, che però nega di voler dare una matrice politica di sinistra alle sue scelte e dice di voler concentrarsi solo sull’etica e sui suoi temi… difficile quindi che sappia pensare scelte non capitaliste. Forse, alcune le fanno già senza volerlo riconoscere. Forse l’influenza retorica qualunquista di Grillo è troppo forte, del resto il suo “son soldi” non passerà alla storia nel novero delle analisi sull’accoglienza a profughi e immigrati. Chissà… certo il discorso di Mattia Fantinati al Meeting di CL sembrava avere molta più politica con sé di qualsiasi cazzata ‘di sinistra’ sentita sui media di recente. Praticamente un anticlericale. Dopo il messaggio cifrato di Renzi che dichiarava che dei cattolici gli piacevano le “Opere”, una bordata giovanilista complessiva ci voleva. Perché negarlo?

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il agosto 29, 2015 da in acidofile, ambaradan o sarabanda?, anticlericalismo con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: