rimarchevole…

un blog di provincia…

Nozze gay…la telefonata.

don_abbondio
Ormai noi di Rimarchevole siamo specialiste in telefonate misteriose, vi ricordate quella dello scorso settembre partita per evitare che si svolgesse il Fuorisalone libertario, com’era previsto, presso la Rocca malatestiana? Ed ora ci capita di captarne un’altra, si vede che queste antenne di blog sono posizionate male.
Ebbene, l’uscente sindaco Aguzzi ha preso la patata al balzo e ha deciso di non lasciare al sindaco entrante l’onore e l’onere di compiere un gesto mass mediatico di rilievo. Dopo la sentenza del tribunale di Grosseto, senza aspettare la burocrazia, si è preso stamattina presso la Sala della Concordia la responsabilità di trascrivere il matrimonio olandese di Fausto Schermi ed elwin van Dijck.
Una trascrizione che non può dare grossi cambiamenti in giurispurdenza ma che certo è un segnale mediatico e sociale molto forte. Certo sono decenni che attendiamo che il centro sinistra e l’area laica di centro destra legiferino sulle unioni civili (migliore fra tutti la proposta Pacs che proponeva forme sia uguali che più moderne di stipula), e invece c’è sempre chi rema contro…figuriamoci adesso con Renzi-Del Rio!
Insomma, tanto a Fano  i voti dei cattolici se li è presi Seri (che quando si parla di matrimonio gay è sempre al mare per la bella giornata)…e  il sindaco ha reagito come uomo d’orgoglio (una delle sue doti caratteriali più spiccate, come da cognome).
Eppoi non è mica vero che tutti i cattolici sono contro i diritti civili sacrosanti della comunità Lgbt, anzi… .
Però…
però possiamo immaginare la telefonata misteriosa giunta forse al sindaco o al direttore generale del Comune:
-Driiiiin
-Pronto?
-Buongiorno, sono xy, la chiamo personalmente per verificare la notizia apparsa sulla stampa; (pausa minacciosa) lei intende si dice svolgere la funzione di pubblico ufficiale e trascrivere la stipula del matrimonio tra due cittadini dello stesso sesso…
-si, certo, signor xy, abbiamo preso questa decisione dopo aver verificato la possibilità, come lei sa…
-guardi, mi risulta che a livello legale vi siano diversi problemi per l’accettazione di quella sentenza
-ma si tratta di una sentenza di un Tribunale molto circostanziata…lei sa, la normativa sul riconocimento degli atti stipulati in altri stati UE…
-beh, certo, ma vorrei sconsigliarla, e consigliarla invece col ruolo che mi compete ad una maggiore prudenza, noi dobbiamo seguire le regole, non affrettarci a interpretare…
-capisco le sue perplessità circa le modalità ma noi abbiamo una responsabilità di fronte a questi cittadini
-anche di fronte ad altri, occorre conservare un equilibrio, lei deve capire
-guardi, la nostra decisione non è revocabile
-lei si rende conto che ciò potrebbe comportare delle conseguenze…
-certo
-la saluto, buongiorno (con tono scocciato)
-buongiorno.

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il maggio 30, 2014 da in acidofile, cultura gaya, elezioni 2014 satira, marche gay e lesbiche, omofobia con tag , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: