rimarchevole…

un blog di provincia…

Misoginia elettorale: Pesaro, la ginecologia a finte stelle.

5stelle_pesaro1
Le uscite misogine di Grillo non c’entrano niente …. e non c’entra niente il Movimento a 5 stelle … quello che sta capitando a Pesaro è davvero inquietante. Il candidato sindaco Fradelloni si rivela essere un FINTO CANDIDATO A 5 STELLE, in quanto il simbolo della sua lista somiglia ma non è quello del Movimento a 5 stelle. Un’operazione di copiatura elettorale senza scrupoli e forse senza precedenti.

La segnalazione la fa la signora Pallunto, che si accorge di una pubblicità elettorale veramente cretina e misogina apparsa su Vivere Pesaro in questi giorni, una donna (immagine tratta da un calendario) alla quale è stata aggiunto un circoletto “su cui cliccare” per linkarsi al candidato, sui genitali. La Pallunto scrive a Vivere Pesaro che la pubblica:
“Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Pallunto Stefania. Gent.mo Direttore, mentre stavo scorrendo le immagini e gli scritti che riempiono la home-page del giornale on line Vivere Pesaro, la mia attenzione è stata catturata da una piccola immagine a lato del banner pubblicitario della Lista Civica Cittadini Pesaro con Igor Jason Fradelloni sindaco.Lei converrà, sig. Direttore, che sia alquanto strano trovare donne nude, in posizione “visita ginecologica” su un foglio che ci parla di prossime elezioni amministrative. Ho detto “strano” ma secondo me è molto sconveniente, oltraggioso, oltre modo offensivo della dignità della donna vedere come un candidato sindaco usi il corpo della donna, anche se stilizzato ed in penombra, per racimolare un pugno di voti.
Mi chiedo:” Voti di chi?” Voglio credere che le appartenenti al genere femminile non abbiano alcun interesse ad essere rappresentate da un uomo che le umilia, mettendo tra le loro gambe divaricate un pulsantino su cui cliccare; forse quel click in quel posticino potrebbe adescare e ridestare gli ultimi ardori di qualche vecchio bavoso che, al modo di Cetta Laqualunque, desidera dal nuovo sindaco Fradelloni la promessa di “ Più pilu pe tutti”. (…)”
Ma non basta, il signor Fredelloni invece, nei commenti, invece di confrontarsi sul fatto, la sbeffeggia invitandola a visionare un video di Bud Spencer e Terence Hill su Youtube, che dio sa cosa cavolo c’entri.

Quello che ci chiediamo è:
possibile che dopo decenni passati, come donne e come uomini, a discutere dell’abuso dell’immagine del corpo delle donne nei media, questi nuovi “cittadini” della politica non riescano a capire cosa significa vedere ritratta una propria simile con un click tra le gambe?
Il sessismo, lo sfruttamento dell’immagine dei nostri corpi per vendere qualsiasi tipo di prodotto, il mantenerci sempre in uno stato mediatico di “oggetti” tipico della cultura italiana… interessante leggere la reazione alle critiche di alcuni esponenti a 5 stelle pesaresi, che dichiarano di “amare le donne” e gridano alla censura.
Peccato…che le donne si sentano poco amate quando le si usa come specchietto per le allodole ritraendole come sempre come oggetto sessuale.
Vogliamo che l’Italia smetta di essere un paese dove si scambia l’abuso per amore.
Claudia di Femminismi invita chi vuole a segnalare la pubblicità sessista allo IAP, come già è stato fatto.

5stelle_pesaro2

2 commenti su “Misoginia elettorale: Pesaro, la ginecologia a finte stelle.

  1. stefania Pallunto
    maggio 15, 2014

    Faccio presente che la lista Cittadini Pesaro con Fradelloni candidato sindaco, non ha nulla a che spartire con la lista MoVimento5stellePesaro con Pazzaglia candidato sindaco e certificata da Beppe Grillo.

  2. admin
    maggio 16, 2014

    Ce ne siamo accorti ma in ritardo! Trarrebbe in inganno chiunque, avrebbe dovuto essere rifiutata dalla commissione elettorale.

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il maggio 15, 2014 da in femminismi, femminismo, rassegna stampa.
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: