rimarchevole…

un blog di provincia…

Aguzza lancia Cucuzzi? Arrivano le Secondarie.

sanchiona2_vota
Tempo di elezioni, e dato il fiorire inconsulto di Candidati nel centro destra fanese, non resta altro da fare, dopo essersi fatti telefonate anonime e scherzi coi campanelli, e aver tirato fuori dalla manica anche la Regina di Picche  che fa tanto otto marzo anche se non conta una marza, che emulare le buone pratiche post democratiche del Pd e organizzare un sistema consultativo pre elettorale per scegliere i candidati, prima ancora di sapere che cavolo di programma hanno e come se lo sono inventato.
Queste le proposte di metodo fatte dal gran Giurì, tenutosi al Pronto soccorso di Fano appositamente rinnovato (grazie, Spacca!):
-Aguzzi propone di fare le “Secondarie” perché dice lui le ha già fatte e andava anche benino, mentre raccoglieva pomodori per i “rossi” a Falcineto e costruiva capanni di caccia, organizzava sagre e teneva i conti del partito. Per farle propone di mettere una grossa scatola in Municipio, e di porre il Segretario generale a fianco per vedere chi vota e chi no. Sanchioni porta i caffè e i bitter. Lui legge i foglietti.
-Carloni propone di fare le Cepu (Consultazioni elettorali possibilità una), da svolgersi così: ci si vede nella sede di Forza Italia, in collegamento con Roma, Carloni vestito da bambino del Lotto tira fuori da un bussolotto il nome. Sanchioni mette la benda e De Leo guida la manina.
-D’Anna propone di fare le Ducs (Determinare un concorrente sopravvissuto) tramite pubblico duello all pistola in stile fine ottocento, da svolgere al Campo d’aviazione con questo cerimoniale: mentre le Frecce tricolori sorvolano l’aere, i concorrenti di sfidano tipo Hunger Games (che ci sta anche bene come significato) sino a che il rigor mortis non determina chi concorrerà. Sanchioni regge il cuscino di velluto con sopra le pistole, Aguzzi ne approfitta per cacciare la beccaccia.

…che dire? forse che le abitudini democratiche del PD (Pare Democratico) renziano contageranno la destra anche nel resto del programma politico (mettere cappottini stretti, andare in bicicletta, avere uno staff giovane con anche donne giovani che fanno look ma non decidono un bel nulla, rispondere prima che la domanda sia finita)?
In effetti pare di sì, il sintomo si è già palesato l’otto marzo, con le donne di destra, notoriamente affossatrici della legge 194 e silenziose quando i maschi dei loro partiti blaterano in Parlamento di ritorno delle donne ai focolari, che mostrano fiere mazzi di povere mimose tricolori.
Cos’altro dobbiamo aspettarci dopo questa consultazione pre-elettorale?!? Un Ospedale unico, un Inceneritore unico, ma anche un Outlet unico, un PRG unico, e una Bretella Unica con alla fine un Sindaco unico. E qualcuno pensa già che quest’anno possa votare solo chi ha pagato il Canone.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 10, 2014 da in acidofile con tag , , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: