rimarchevole…

un blog di provincia…

5 marzo: Si proietta “Libertarias”.

libertarias
Nell’ambito della rassegna LA STORIA CONTEMPORANEA AL CINEMA, l’associazione Cineforum di Pesaro e Alternativa Libertaria presentano il film il film LIBERTARIAS di Vicente Aranda, ambientato durante la guerra civile e la rivoluzione di Spagna. Alle ore 21, presso il cinema Astra.
La proiezione sarà preceduta da una breve introduzione del critico Pierpaolo Loffreda e seguita da un intervento di Monia Andreani, docente di Diritti umani all’Università di Perugia, che parlerà a proposito del rapporto fra libertà individuale e libertà collettive nella guerra civile e rivoluzione in Spagna (1936-1939), con particolare attenzione alla condizione femminile (tema che emerge in maniera evidente nel film, ma di solito trascurato dai testi divulgativi) .
Per accedere alla proiezione è necessario associarsi al Cineforum di Pesaro. Verranno fornite dettagliate schede critico-informative del film in questione.
L’iniziativa ha il patrocinio di: AMNESTY INTERNATIONAL, ANPI Pesaro e Urbino, ISCOP – Istituto di Storia Contemporanea della Provincia di Pesaro e Urbino, Biblioteca Archivio Vittorio Bobbato.

LIBERTARIAS di Vicente Aranda (Spagna 1996) è uno splendido film, ancora inedito in Italia (e quindi visto finora solo da pochissimi spettatori in maniera semiclandestina e da alcuni addetti ai lavori), perché mai acquisito dalla nostra distribuzione né dalle Tv pubbliche o private, nonostante il respiro anche spettacolare dell’opera, la partecipazione di un coproduttore italiano e la presenza nel cast di due star internazionali come Victoria Abril e Miguel Bosé.
La vicenda narrata è quella di una ragazza ingenua e sensibile, chiusa in un convento di clausura fin da bambina, che si trova per un caso fortuito, nella Catalogna dei primi giorni della della guerra civile (luglio 1936), a collaborare, senza perdere i propri valori, con un gruppo di anarchiche impegnate nella lotta al fianco delle Mujeres Libres: per la rivoluzione libertaria.
Il film, sceneggiato dal regista Aranda insieme al noto scrittore catalano Antonio Rabinad a partire da un fatto realmente accaduto, dimostra una grande attenzione ai fatti storici e al mondo delle idee messe in campo a quel tempo (e sempre vive), e al contempo uno sguardo appassionato sui suoi personaggi, molto credibili e intensi. Vicente Aranda, classe 1926, alla vittoria del franchismo dovette fuggire con la sua famiglia in Venezuela, e tornò in Spagna solo vent’anni dopo.
Negli anni ’90 ha diretto film di rilievo (alcuni dei quali distribuiti anche in Italia) come Amantes, L’amante bilingue, Lo sguardo dell’altro. LIBERTARIAS ha avuto un grande successo in Spagna, favorendo lo sviluppo di un dibattito pubblico molto acceso sui crimini compiuti dal franchismo.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 2, 2014 da in cinema pesaro, femminismo, guarda qua (ed anche qui e quo) con tag , , , , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: