rimarchevole…

un blog di provincia…

Trapassi. Festival della PIDDIstica.

trapassi_frame
Termina finalmente oggi il più elaborato esperimento di colonialismo culturale PD nella cittadina di Fano, dal governo della quale il povero partito dello Spread è stato cacciato anni orsono a causa di un luciferino ragazzo di campagna passato a far carriera “civile” con Silvio e amici. Si tratta di “Passaggi. Festival della saggistica”.
Poteva forse tollerare la Provincia che, a pochi mesi di distanza dalle elezioni amministrative, il Partito non avesse eventi degni di nota nella città? No, certo ma il tentativo traballante di riprendersi il feudo non si può fare parlando di POLITICA: non è salutare, non è conveniente, visto che sui temi più caldi il PD pensa bene di tacere per non far scappare qual poco di elettorato che gli è rimasto. Promesse tante ma chiarezza poca, questa è la ricetta, e certo sopra non vi si può ricavare un festival. Tanto è vero che tutta la propaganda politica è da tempo dirottata su Pesaro: la “festa PD”, presentata come una “festa della città”, e gli eventi culturali, quest’anno non la novità di Popsophia, enorme carrozzone a cui è stata imposta pare la marchetta dell’evento clou da presentare: Matteo Renzi.
E Fano? I consiglieri Pd paiono tremule larve silenti, ogni tanto rianimate da qualche interpellanza senza sbocco… del resto che devono dire? E’ difficile fare opposizione quando il partito anche a livello nazionale va verso il monopartito, quel blob a più teste che pare uscito da uno zombie film.
Beni pubblici? Parco? Caste? Disoccupazione? Spazi pubblici? Il PD fanese tace e acconsente.
Ma ecco che, per rinfrescarsi il grigio abito prima delle nozze elettorali (a fichi secchi e nuove defezioni), arriva l’idea di un FESTIVAL: Passaggi. “Festival della saggistica”: già la definizione si tiene in piedi a stento. Saggistica quale? Di che tipo? Perché? …perché tutto è un “passaggio” da uno stato a un altro, certo, soprattutto per il Pd, artefice del bipartitismo italiano e del passaggio da ‘partito popolare’ a esplicita organizzazione borghese.
Ma il bello è vedere con quanta nonchalance gli organizzatori si presentano inventandosi un impegno culturale inesistente: il presidente del festival è proprio lui, Cesare Carnaroli, ex sindaco PD di Fano, che non ci risulta abbia mai organizzato altri eventi culturali né tantomeno scritto qualcosa (ma potrà sempre rimediare…) e il direttore artistico un anonimo funzionario del PD nazionale, di origini fanesi,  Giovanni Belfiori. Tra gli invitati tutte vecchie conoscenze PD o persone raggiungibili con poca fatica dalla macchina organizzativa del partito, pezzi grossi…come il rettore dell’Univeristà di Urbino, e la volontà di coinvolgere soggetti culturali fanesi  “scelti”.
La chicca di Giusy Nicolini, sindaca di Lampedusa, viene posta sabato 30, alle 17: un’ora per fare breccia nei cuori ma l’approfondimento politico sulle responsabilità dell’oltraggio ai diritti umani ha poco tempo… alle 18 si parla già di altro e alle 19 c’è lui, la star, Walter Veltroni, tra un salamelecco e una degustazione gratuita.
Ma non basta: libri sul Pd, presentazione del libro stampato presso una piccola casa editrice di San Marino, il saggio d’interesse mondiale sulla felicità del presidente della Provincia Matteo Ricci. …insomma, una infinità di trapassi dei quali la cosa che trapela con più chiarezza è la possibilità di riciclarsi quando si ha potere. Basta il partito, per ridare smalto a gente che, anche se non ha proprio un bel niente di chiaro da dire, però vuole esserci, a costo di PASSARVI sopra, a braccetto coi poteri forti di sempre, e ben infarciti di sponsor che sanno bene che tra poco si vota.
Così, mentre vediamo l’orrendo spettacolo delle immaginette votive del depliant di Trapassi, con mescolati i visi dei politici locali con le “stelle” della saggistica a loro dire… pensiamo che non ci sia proprio più limite alla cortigianeria.

2 commenti su “Trapassi. Festival della PIDDIstica.

  1. Fano Libri
    dicembre 5, 2013

    INVIDIA E IGNORANZA DUE BRUTTE BESTIE!

  2. admin
    dicembre 5, 2013

    Se si riferisce al defunto Pd, concordiamo con Lei!!!

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il dicembre 1, 2013 da in acidofile, politica locale, rassegna stampa con tag .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: