rimarchevole…

un blog di provincia…

Sanremo Popular Demo 0.13

lettera_pinocchio
Finalmente! Finalmente un Sanremo che ristabilisce una lista di valori, diritti e doveri morali!
Questa versione 2013 del subconscio sentimentale italiano ci rimette in sella dopo una settimana di franchi tracolli:
l’adbicare del Papa tutto d’un botto,che prelude ad un nuovo modello di -Chiesa spa-, tutto frizzi follie e assegni, e le meteore viaggianti che hanno messo a tutti/e il dubbio che il sito della Nasa mentisse spudoratamente, e forse mente ancora, ricalcolando (dice) il rischio di impatto del prossimo macigno indigeribile che si accaserà qua nel 2036.
Tra dubbi, defezioni, occhiate torve al cielo … Sanremo si rivela la pietra miliare del nuovo corso PD, popolar democratico, per ridare certezze al paese dei balocchi:

-chi picchia le donne è uno stronzo (Litizzetto)

-per ottenere buoni risultati occorre impegnarsi (Baggio)

-le modelle non sanno suonare la chitarra, e nemmeno la batteria (Sanremo)

-i milionari possono rifarsi la faccia ma anche raccogliere fondi a scopi umanitari (Buongiorno)

-gli uomini devono fare un passo indietro e lasciar fare alle donne, o alle ‘donnone’  (Anthony in versione predica all’Italia, più Rubino)

-i maschi etero sono pregati di imparare a mettere le pentole in frigo (Litizzetto)

-la mamma, poverina, ancora non capisce un cavolo di politica (Almamegretta)

-non è detto che un gay abbia un corpo femmineo, anzi (Rubino)

-non c’è bisogno di cambiare sesso per fare il postino gaio (Rubino)

-andremo tutti all’inferno ma solo per scherzo (Elio)

-Rocco Siffredi è anche un mito radical pipp  (Elio)

-i maschi rockettari hanno ancora amiche molto compiacenti di contorno (Marta sui tubi)

-anche con la faccia rifatta comunque si riesce a ghignare (Platea)

-il maschio italiano etero ha capito che molte donne oggi sono troppo indaffarate per perdersi nei sentimenti (Gazzè)

-il compagno di Lucio Dalla esiste ma resta ancora sempre solo una “checca che fa il tifo” (Sanremo)

-le donne che non rispondono agli ordini non hanno cervello (Litizzetto alla signora in platea)

-Berlusconi ci piglia per i fondelli, ma la sinistra è una fetecchia di leader rintronati (Crozza)

-ah! se si potesse non morire, o perlomeno non accorgersene, per più mandati! (Modà e Cristicchi)

tra residui maschilisti, invisibilità delle concorrenti donne, uno spot per il monopolio statale della marijuana nascosto nel nome di una concorrente, e terribili rivisitazioni kitch… oltre alla constatazione che Gualazzi è una palla e che tutti i siciliani da anziani somigliano a Camilleri…
dobbiamo ammettere che aveva ragione Berlusconi: Sanremo è et semper sarà un gigantesco spot elettorale, perché gli italiani (c’è ancora il voto alle donne?), si sa, votano col c…uore!
Intanto, mentre ci chiediamo come mai continuano ad essere più belle le storiche canzoni gaie mascherate da etero
(Elton John come Paolo Limiti)… ci avviamo verso una fulgida melodiosa conclusione del festival più poliedrico e matto della storia.

 Dada Knorr

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il febbraio 16, 2013 da in acidofile con tag .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: