rimarchevole…

un blog di provincia…

L’arte estiva…

Arte estiva.

Oh musicista che sali su cime montane
a suonare campane

ti prego porta la tua grazia e i tuoi oboli
nelle assolate assordanti metropoli

o attore che ti palesi
col tuo urlante inventario
dove mai mano umana
ha aperto un sipario

oh, compositore che ti nascondi
nelle grotte e nei boschi
a tirar su eco-chioschi

o salutista che organizzi
campeggi per studiare l’oriente
nella notte silente

O cantante che esci dai laghi
come spada incantata
nelle notte isolata

Sappi.

Sappi che l’arte non serve
ai luoghi solitari, ai prati non calcati,
alle cime arroccate, ai boschi fatati

Esse son già opere d’arte
protette solo dallo stare in disparte
e l’unica cosa che volentieri
senza sciuparsi posson darci sono occasioni
in cui ammiriamo, ascoltiamo, passiamo
senza rompere i coglioni.

Dada Knorr.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il agosto 3, 2012 da in acidofile, marche ambientalismo con tag .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: