rimarchevole…

un blog di provincia…

La civiltà nei giardini: guerrilla gardening a Fano

Il Guerrilla Aperitivo del 27 aprile all'Infoshop di via da Serravalle, Fano.

E’ il gruppo Fano in Transizione, che aveva già portato negli interessanti incontri sui vari aspetti della  Transizione  e la città a Casa Archilei (ad esempio sulla moneta locale) il metodo partecipativo del World Cafè che permette la discussione e l’analisi di temi anche complessi ad un livello orizzontale (non posizione orizzontale, livello!) tra le persone. E sono i Cittadini Attivi del quartiere San Lazzaro. Da questa realtà nasce il lavoro per recuperare aiuole disastrate e spazi pubblici comunali incolti nel quartiere, coinvolgendo chiunque voglia partecipare attivamente per riprendere in mano un discorso di civiltà urbana.

Il lavoro a San Lazzaro in mostra all'Infoshop...

Il movimento di protesta Occupy dal basso che si è sviluppato in questi anni nel mondo, ha sperimentato metodi di confronto e di presa di decisione totalmente democratici, che richiedono l’attività di ciascuno e si basano sul metodo del consenso. Ciò significa che si fa solo ciò che tutti condividono pienamente e si va avanti.

Da notare i crostini con caprino e fiori di borragine...

Il metodo della Transizione dal canto suo ha riassunto tutta una serie di esperienze nel campo dell’interazione sociale e dell’ambientalismo, dando anche a chi ne era digiuno la possibilità di capire come cambiare modello di sviluppo a partire da sé, dalla propria casa, con progetti come Uncredible Edible, dal proprio quartiere, dalla propria città. Vengono messi in discussione metodi gerarchici e autoritari, la passività di modelli di gestione urbana che ormai sono gestiti da “Dirigenti” raramente in feedback con i cittadini, si propone invece un modello di gestione che parte dal basso, dai tavoli di discussioni nelle circoscrizioni, o addirittura nelle vie.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: