rimarchevole…

un blog di provincia…

AAA cercasi cantastorie e vignettisti


CERCHIAMO CANTASTORIE E MUSICISTI DISPOSTI A SUONARE CANTARE AGGRATIS QUESTI ED ALTRI STORNELLI PER UNA GIORNATA DI  SENSIBILIZZAZIONE ALLA COMPRENSIONE DELLA CRISI (vedi mostra Ma cos’è questa crisi esposta all’Infoshop di via Da Serravalle), E VIGNETTISTI DISPOSTI A RAPPRESENTARLI IN IMMAGINI… fatevi sentire!

-Le scarp che c’ho l’han fatt in Vietnam, el capott in Turchia
custava poc l’ha cunprat anche mì sia

el cellular che c’ho vien dalla Cina
c’la ugual anche la vicina, è blìn perché c’ha anca lo zircone
che dà alla signora più distinzione

il chip, che en è quel dla galina, vien anca lù da l’India o da la Cina
e so che el tv nòv sa ‘l decoder incorporato
in Corea l’hanno fabbricato,
40 pollici “multi luminosi” ce fan durmì sonni più corposi,
ho spes nà cavlata, ne cumprarìa tre: un in cucina, in camera e in bidè.

La spesa la fagg all’ipermercato che se chiama in frances
che l’han comprato stì signor d’lé multinazionali
e fan stì press che ma tutti fan la guerra.
Prò en capisc: perché machì dintorna
tuti i negosi en sal cul per terra?

En pudrièn anca lora venda a poc, sti prudutin fatti sa la merda
cò volen, dacsì se fa per la clientela en perda!
Del rest, se un c’ha sol un stipendi
che tra ‘n po’ è molt se ogni mes el prendi
cu creden, che pòl spenda 8 euri a pagnotta?
 machì ragassi è dura la lotta …
EVITA IL CONSUMISMO, SOSTIENI E PARTECIPA AI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALE

-compriamo molto e vendiamo poco
ed è qui che si fa il gioco
che ci rende indebitati ed ai tassi ammanettati
… e l’Europa dei padroni senza chiedere il permesso
ha investito dove è meglio l’operaio fare fesso
COMPRA CHIEDENDOTI IL COME E IL DOVE DEL PRODOTTO, SOSTIENI L’ECONOMIA LOCALE

-come servi della gleba sono i risparmiatori
ben spremuti da chi l’euro nei mercati fa girare
proprio come più gli pare
e così che la pensione messa via dalla vecchina
si trasforma in qualche azione detta ad Alto rendimento
investita di sicuro su più tipi di armamento
INVESTI I TUOI SOLDI NEL MICROCREDITO BOICOTTA LE MULTINAZIONALI
-compriam casa e ogni giorno sale il tasso d’interesse
così  coda tra la gambe e la banca ci fa fesse
non possiamo protestare e lasciare il tavolino
che sennò quella cambiale ci rovina perbenino
ALLEATI CON CHI COME TE DEVE TRATTARE CON LE BANCHE, CREA GRUPPI DI AUTOCOSTRUZIONE

-anche l’aria che respiri potrà esserti venduta
e così non ci sarà più una cosa non privata
tutto è stato recintato, tutto ha un suo padrone
quando c’è da guadagnare con il dazio ad un portone
ma se c’è da riparare ad un guasto o fallimento
per miracolo son nostri tutti i cocci sul momento
OPPONITI ALLA PRIVATIZZAZIONE DEI BENI PUBBLICI E LOTTA PER FAR PAGARE I DANNI AMBIENTALI AI RPIVATI CHE LI CAUSANO

-sono i soldi risparmiati nelle banche lì appoggiati
sono quelli cumulati che forniscono il Borsino
ed è quello che paghiamo, euro ad euro, spiccio a spiccio
che gli serve per gonfiare questo debito posticcio.
INVESTI I TUOI SOLDI IN ATTIVITA’ CONCRETE E MAI IN SPECULAZIONI FINANZIARIE
-Cos’è il debito mondiale? Chi detiene la ricchezza?
Tutti zitti, tutti muti non c’è vera informazione
Al tg danno lo spot per creare angoscia in petto
Passan Putin che minaccia di avvitare il rubinetto
INFORMATI E SOSTIENI LA NASCITA DI SISTEMI ENERGETICI PULITI SUL TERRITORIO

-Solamente sullo spread ti aggiornano alle otto
danno i numeri del lotto, ti minaccian di cappotto
sembra che se il Pil non cresce domattina il sol non esce
ti raccontan che sei solo, forse anche sfaticato
Senza dirti intanto tutto, tutto quel che ti han fregato.
NON FARTI INTONTIRE DAI NUMERI, RICORDATI CHE LA CRISI E’ SOSTENUTA DA CHI CI GUADAGNA E CHE I GOVERNI SONO COMPLICI DEI POTERI FORTI INDUSTRIALI E FINANZIARI.

-La politica del mattone e della mega costruzione
voglion venderla alla gente come grande soluzione:
costruiamo i palazzoni per il nuovo ospedalone, dicon furbi
facciam nuove gallerie ed i treni più veloci
così siamo all’avanguardia e ci dividiam le torte.
A te l’affare dell’asfalto, a me tutto il calcestruzzo

A lui i servizi e i centralini che gli utenti son cretini
li ammassiamo tutti assieme con l’economia di scala
trasportiamoli col nastro in catena di montaggio
l’importante è aumentare poi nel tempo ogni pedaggio.

Nel frattempo cade a pezzi rete elettrica e stradale
e c’ha i buchi sù nel tetto sia la scuola che l’ospedale

ma in faccia la realtà il politico ha guardata?
Tanto lui se non sta bene va in clinica, privata!

RESISTI AI TENTATIVI DI ACCENTRARE LE OPERE PUBBLICHE PER FARNE AFFARI PRIVATI

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il marzo 12, 2012 da in acidofile, guarda qua (ed anche qui e quo) con tag .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: