rimarchevole…

un blog di provincia…

ciao Sergio!


E così, ad ottanta anni suonati, se n’è andato da questo palcoscenico l’editore Sergio Bonelli, erede del creatore di Tex Willer e abile editore dei tanti personaggi della Sergio Bonelli editore, che in questi anni hanno parlato della contemporaneità nelle edicole di tutta Italia seguendo sempre la scia “popolare” della tradizione bonelliana.
Nel 1991, su nostra accorata richiesta, Sergio ci concesse il diritto di sceneggiare una storia di Dylan Dog per il periodico del meeting anticlericale fanese, quell’anno alla sua ottava edizione, non dopo avere consultato l’ideatore e sceneggiatore del mitico Dylan Dog, Tiziano Sclavi.
Così, per le matite di Fabio Santin, e la sceneggiatura di Dada Knorr e Marina Padovese, uscì in doppia pagina la storia “Corruptio animae”, divertente satira sullo sbattezzo, il “fantasma” che terrorizzava le canoniche italiane col rischio di perdere “fedeli”.

A Sergio, che ci metteva ironicamente in guardia dal “castigo divino” per il fumetto, un caro, carissimo saluto.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 26, 2011 da in anticlericalismo con tag , .
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: