rimarchevole…

un blog di provincia…

Sicurezza in città, le nuove disposizioni oltre alle pattuglie.


E’ con piacere che pubblichiamo il nuovo calendario di disposizioni transitorie per la sicurezza in città, emanate per porre fine al senso di smarrimento e paura, anche paranoica, che si infiltra tra la gente nella stagione estiva come sabbia tra le infradito. Ecco dunque l’elenco delle paure con contrapposto il rimedio proposto dalla nostra sagace Giunta la quale, spiritosamente, ha soprannominato questa lista di provvedimenti come Legge “Marziale”, in omaggio alla romanità della città.

Stupro – Mutanda gladiatoria: in occasione di tutte le edizioni delle Fano dei Cesari  le ancelle, schiave o vestali di passaggio a Fano indosseranno la “mutanda gladiatoria”confezionata in latta romana. Altresì per le Notti bianche verrà distribuita alle Vallette, Miss e Veline una confezione in cartapesta bianca con volants.

Sindrome da aperitivo – Divieto assoluto durante gli After Hours e le serate alcoliche a base di grappa dei Cesari di usare bottiglie e bicchieri di vetro, ogni tipo di sedia dovrà inoltre essere fissata a terra e ogni suppellettile contundente munita di “laccio antibrillo” per evitarne l’uso nelle risse per la contesa delle fanciulle. Espulsi dai cocktail per motivi di igiene respiratoria i salatini rotondi, le olive ed pericolosi ed aguzzi (pardon) stuzzicadenti.

Nemici dei bagnanti -Nonostante la moda che giunge da Forte dei Marmi, saranno vietati sulle battigie i salsicciotti salvagente, a causa del loro possibile uso come garrote. I sassi di Sassonia inoltre saranno uniti gli uni agli altri da speciale collante per evitare usi impropri. Vietati anche per dispetto i salvagenti a forma di coccodrillo.

Auto di notte – Per battere la costa, l’esercito affiancherà di notte  un uomo armato ad ogni conducente di passaggio lungo strade dove si “batte”, ciò onde evitare l’illegalità e le aggressioni, i militari saranno presenti anche su auto di piccola cilindrata purché provviste di sedili reclinabili. Nessun pronunciamento sull’obbligo del profilattico.

Pedoni – Le strisce pedonali, in accordo con la visione liberal del traffico di questa Giunta, però estremamente attenta all’ordine e alla sicurezza, verranno chiodate. L’amministrazione non si prende comunque nessuna responsabilità nel caso di incidenti occorsi a pedoni sulle strisce, in quanto anche questi costituiscono obiettivamente un pericolo per il traffico automobilistico.

Anziano assassino- a causa del ripetersi dell’inquietante fenomeno pomeridiano del tiro di bocce sui passanti, i circoli per anziani verranno chiusi alle 15. Per quelli giovanili nessun problema perché non esistono.

L(M)adri di famiglia – a causa della  crisi economica, sussiste il fondato sospetto che alcuni furti accaduti in città siano stati opera di una gang che usa carrozzine e passeggini per avvicinarsi alle vittime, invitiamo quindi i cittadini a guardare con sospetto questi veicoli, possibili ricettacoli di refurtiva.

Storno omicida – come sottolineato dal consigliere regionale Carloni, questi uccelli costituiscono un grande pericolo per la produzione di frutta e ortaggi, anche se per fortuna, ha aggiunto, non per la porchetta. Ogni cittadino quindi sarà autorizzato ad appostarsi nei giardini pubblici per ucciderne a colpi di arma da fuoco sino a venti al giorno, e vista la scarsità di giardini pubblici, sparando anche da aiule spartitraffico, isola pedonale, tetti (padronali).

Parco – viene vietato nella maniera più assoluta il Parco, come potenziale luogo di vita notturna vietata dalla legge; i Passeggi, oltre al già presente reticolato, verranno resi impraticabili per evitare il passaggio di loschi figuri.

Frecce tricolori – in occasione della esibizione delle Frecce tricolori , domenica 31 luglio, gli spettatori verranno forniti di casco protettivo tricolore per evitare effetti Ramstein.

Biciclette –  la Giunta ha inoltre confermato il divieto per le biciclette di circolare in strade di larghezza inferiore a metri 5, recando disturbo con la cosiddetta “insidia del pedale”, il divieto è corredato dai commi che avevamo già illustrato in passato.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il luglio 27, 2011 da in acidofile con tag , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: