rimarchevole…

un blog di provincia…

L’assemblea permanente arriva a Fano


Arrivati! Accolti presso la sede di Alternativa libertaria con aperitivo e lasagne al forno, presente una delegazione di Unicobas, compagne e compagni che hanno poi accompagnato la intrepida carovana a piedi verso il meritato riposo notturno…

Si è parlato di condizione dell’università, di Urbino, di musica, di orgoglio del camminatore, di politica locale, di occupazione. Un aperitivo interessante e vivace, tanti auguri di buona marcia all’Assemblea.


news: la carovana degli studenti in marcia, a piedi, verso Ancona, fa tappa oggi, sabato 13 novembre a Fano, alle 17.30, presso la sede di Alternativa libertaria in via da Serravalle 16 per un aperitivo e buffet solidale, la domenica mattina, sempre a Fano, alle 9.30 incontro in piazza XX settembre con la rete dei precari dela scuola e quella degli studenti medi, poi proseguimento del cammino di protesta.

Nella sola Urbino a 751 studenti è stata “rubata” la borsa di studio (45% di borse di studio in meno!), molti di questi studenti non possono più  permettersi di continuare gli studi.
Già a partire da questi giorni, molti ragazzi e ragazze stanno rinunciando alle loro stanze nei collegi universitari, da oggi, per loro, ufficialmente a pagamento così come la mensa, tornando nelle rispettive città di provenienza.  Si tratta di studenti IDONEI (cioè che hanno tutti i requisiti per accedere al bando per le borse di studio) ma che per “mancanza di fondi”(o tagli indiscriminati!) non otterranno la borsa. Di questi 751 idonei ma non borsisti, 365 sono studenti che si sono iscritti al primo anno e che probabilmente ora dovranno decidere diversamente per il loro futuro.

 La Regione Marche, a cui spetta la gestione del diritto allo studio, tentenna dando la colpa solo al governo(anch’esso responsabile) e trattando il tema del diritto allo studio come una qualsiasi altra voce di bilancio, dimenticando che è il diritto delle nuove generazioni ad avere un futuro. Per questo andiamo ad Ancona con la convinzione di riprenderci le borse di studio che,a più livelli istituzionali, ci hanno sottratto.

 Proprio in preparazione alla manifestazione ad Ancona del 17 novembre a cui parteciperanno tutti gli studenti marchigiani, mondo della formazione ,sindacati, lavoratori e rappresentanti di vari partiti politici, gli studenti che costituiscono l’Assemblea Permanente di Urbino annunciano, alla stampa e all’opinione pubblica tutta, che :

Venerdì 12 novembre alle ore 11 ,una loro rappresentanza,  partirà A PIEDI alla volta di Ancona.

L’iniziativa che avrà titolo “ IL CAMMINO DEI DIRITTI (STUDENTI… SENZA MEZZI!)”vuole essere un atto estremo di sensibilizzazione su un tema, la dismissione e l’abolizione progressiva del diritto allo studio, che rischia di passare inosservato lasciando, di fatto, la possibilità di studiare solo a chi potrà permetterselo economicamente, relegando il paese alla più becera disuguaglianza sociale.

 La comitiva, che partirà da piazza della Repubblica di Urbino, si dirigerà in direzione di Pesaro per proseguire poi per Fano , Senigallia , Falconara e poi Ancona. Durante il percorso gli studenti incontreranno delegazioni e rappresentanti di varie realtà in crisi, sociale ed economica, che si trovano lunga la strada. Il percorso , anche abbastanza impegnativo con le attuali condizioni meteo, sarà distribuito in 5 giorni simboleggiando i 5 anni di studi (3+2) diventati negli ultimi anni un complicatissimo percorso ad ostacoli. Arriveremo fino ad Ancona per chiedere le nostre BORSE di studio , degli ALLOGGI universitari sicuri e vivibili, una effettiva PARTECIPAZIONE alle scelte decisionali dell’ Ente per il diritto allo studio regionale(ERSU). Per una formazione completamente pubblica e accessibile a tutte/i.  

 Per i dettagli del percorso, le tappe, gli incontri che avranno luogo lungo il CAMMINO DEI DIRITTI. (STUDENTI… SENZA MEZZI!) si rimanda alla conferenza stampa che avrà luogo VENERDI 12 alle ore 10, sempre in piazza della Repubblica ad Urbino, immediatamente prima della partenza.

Invitiamo, per quella data, tutti i giornali e le tv, locali e nazionali, a partecipare e a prendere atto della situazione di indigenza in cui versa la formazione in Italia.

 Le studentesse e gli studenti dell’Assemblea Permanente -Urbino

Annunci

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il novembre 10, 2010 da in politica locale, precari scuola marche, scuola pubblica con tag , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: