rimarchevole…

un blog di provincia…

Marche: la rivolta dei comitati.


Mentre Regione Marche si dà da fare per stravolgere le ZPS, zone a protezione speciale, e tiene in estremo conto i pareri di minoranze risibili come quelle della lobby dei cacciatori, i cittadini marchigiani si rivoltano contro un Piano energetico poco chiaro, i progetti di mega centrali nocive per ambiente e salute, la spartizione per lobby degli affari della viabilità, dell’energia, dell’urbanistica. E lo fanno con incontri, convegni, AZIONI LEGALI, manifestazioni. L’esempio più attivo e partecipato di questa nuova ondata di attivismo e di coordinamento è quello di Marche per rifiuti zero, facente parte di quel movimento nazionale “no inceneritori” estremamente composito che ha cretao in Italia un legame tra tutte le realtà territoriali che si battono per l’applicazione della teoria Zero Waste diffusa tra l’altro dal chimico statunitense Paul Connet (quello tra l’altro che per primo negli Usa ha denunciato i danni cerebrali provocati dall’uso del fluoro nell’acqua).
Da evidenziare nell’attività dei comitati locali l’importanza data non solo alle problematiche legate alla salute ed alla difesa dell’ambiente e del paesaggio, ma l’analisi e la denuncia dei meccanismi di profitto per pochi e di danno per molti che stanno dietro le scelte di politica energetica, industriale, urbanistica. Da evidenziare anche la trasversalità della presenza politica dei cittadini nei comitati locali, che ancora nessuno schieramento è riuscito ad accalappiare.

Riceviamo e pubblichiamo:
Cosa dire : grande, grande l’ultino fine settimana.  Ricapitoliamo :
Venerdi’ 15 : Loreto Palazzo dei Congressi. Piu’ di 700 persone presenti
all’incontro promosso dal Comitato Rigassificatore no-grazie con il prof. Gianni Tamino;
Sabato 16 : Jesi Palazzo Comunale. mattina e pomeriggio Forum tecnico
promosso dall’A.C. sulla questione Sadam. Punte di 400 presenti (l’incontro è durato 7 ore). Il dirigente Sadam è costretto ad ammettere : ” Non ho le competenze necessarie per rispondere a tutte le obiezioni poste (dal Comitato e da  trenta Associazioni cittadine e dai loro tecnici).
Sabato 16 Corinaldo : grande assemblea al dancing Lanterna Azzurra
(Madonna del Piano) sulla Turbogas di Corinaldo. Oltre 1.200 partecipanti. Stupenda e seguitissima la relazione del prof.  Tamino. Anche qui pessima figura di vari esponenti politici.
Domenica 17 : Risultati del Referendum di Urbania contro il progetto
del mega parco eolico voluto, fra gli altri dai Merloni.
1435 NO e 342 SI’.
Schiacciati.

I prossimi appuntamenti :
Venerdi’ 22 : ore 21- Calcinelli di Saltara- sala della delegazione Comunale Assemblea del Comitato di Schieppe per la vertenza
risarcitoria contro la Regione Marche.
Lunedi’ 25 : ore 21- Sassoferrato- Teatro Comunale : incontro con il
prof. Paul Connett sul movimento Rifiuti Zero.
Martedi’ 26 : ore 21- Civitanova Marche- Hotel Miramare : incontro con
il prof. Paul Connett
Sabato 30 o Domenica 31 : Jesi ( da decidere luogo ed ora) incontro organizzativo per la manifestazione del 20 febbraio ad Ancona, anticipata
dall’incontro del 9 gennaio e confermata dalle assemblee di Loreto e Corinaldo.

Andremo ad Ancona per portare la voce dei Marchigiani e per dare una voce unitaria alle vertenze dei vari Comitati.
CAMBIARE LA POLITICA. I CITTADINI AL PRIMO POSTO

per Marche per Rifiuti Zero
Adriano Mei
marche.per.rifiuti.zero@gmail.com

altri link:
Comitato Sassoferrato
Jesi
attiva
Valcesano sostenibile
Conero blog

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: